gallo vattene!

gallo vattene!

sabato 24 maggio 2008

L'ultima sfida.

Montevarchi,Rimini,Mantova,,Casalserugo,Quinto.

Non sono dei nomi qualunque disposti in modo irrazionale.

Per tutti i veri tifosi sandonatesi rappresentano delle città,delle date, delle partite memorabili.

Un’alternanza di emozioni,di senzazioni,di lacrime:qualche volta espressione di vittoria,altre volte di profonda delusione e di sconforto.

Ma la Storia è fatta così. Chi vuole viverla da protagonisti è consapevole che spesso gli verrà chiesto di decidersi il proprio futuro e il proprio destino in una sola giornata,in un pomeriggio. In Novanta minuti.

Quella di domani è l’ennesima prova che la Storia biancoceleste deve affrontare.

Non conta più niente. Ciò che conta è solo il risultato finale.

I vari Gallo,Ciavarella,Salviato sono esperienze passate. Le mille difficoltà fanno ormai parte del bagaglio emotivo. Le incredibili vittorie al novantesimo sono rinchiuse all’interno dei calendari.

Tutto questo non conta più niente.

Conta il domani. L’impegno rifuso nel campo,la grinta scaricata contro l’avversario,la concentrazione,l’orgoglio di indossare quella Maglia.

Conta esserci. Esserci per l’Ac Sandonà 1922. Per la nostra storia. Per tutti Noi che non abbiamo mai mollato in questi anni bui. Per tutti noi che siamo andati ovunque a testa alta. Per i ragazzi della New Generation, per i veterani dei Caimani,per chi come Noi ha fatto dell’essere ultras una filosofia di vita.

Conta tifare. Per questi splendidi ragazzi che hanno dimostrato quanto valga la forza del gruppo. Per Mister Bellocci che ha promesso su sua figlia che questa squadra si dovrà salvare. Per tutti coloro che su questo gruppo hanno scommesso nonostante fosse più facile criticare e remare contro corrente.

Ragazzi siamo pronti?

Su la sciarpa e buttiamoci nella mischia.

Vince sempre chi più a lungo ci crede e più a lungo sa patir.

Non dimenticatelo.


sabato 17 maggio 2008

Montecchio


L’incredibile campionato del Sandonà non poteva certo terminare domenica nello spareggio contro la Sanvitese.

Nient’affatto. Così era troppo bello perché troppo facile. Un po’ come la pubblicità del “ti piace vincere facile”. Pensiamoci bene:dopo tutto quello che abbiamo passato quest’anno,era possibile ottenere la salvezza in uno spareggio? Suvvia,non scherziamo.

Abbiamo visto dei compagni di squadra mettersi le mani addosso.
Abbiamo preso quattro gol uno più imbarazzante dell'altro.
Praticamente non siamo nemmeno mai scesi in campo.
Siamo l'Ac Sandonà 1922,e la nostra Storia ci insegna che per noi nulla è stato facile.

Ed eccoci qui a preparare l’ennesima trasferta. L’ultima trasferta di un anno maledetto,di un campionato che sembra essere cominciato cinque,sei,dieci anni fa e che solo ora volge al termine.

Sarà salvezza o triste ritorno in Eccellenza?

Il nostro avversario sarà il Montecchio. Giusto per far capire che queste due partite saranno una vera e propria scalata:si sale verso la gloria oppure si scivola nel baratro della disperazione e del rimpianto.

Tre ingredienti per affrontare questa scalata:coraggio,testa e cuore.

Coraggio perché nessuna grande impresa è stata compiuta senza ardore. Un coraggio che non deve portare a sottovalutare l’avversario e i pericoli che ci possono capitare.

Testa. L’ha ripetuto anche il mister Bellocci. A questo Sandonà in molte occasioni viene a mancare la testa:quell’ingrediente che ti fa ragionare su ciò che si sta facendo,quella lucidità che ti fa capire e percepire la realtà.

E infine una buona dose di cuore, di generosità,di impeto che,senza travolgere la necessaria lucidità, ti stimolano a sopportare la fatica e ad affrontare l’avversario con maggior determinazione.

Solo con questi tre ingredienti riusciremo nell’impresa.

Forza ragazzi,noi ci crediamo.



giovedì 8 maggio 2008

Armata biancoceleste.
Tutti a Sacile.
Per la battaglia finale.

venerdì 4 aprile 2008

Sacile

Ispettori giudiziari. Pignoramenti. Processi esecutivi.

Amministrazione ordinaria. Scioperi. Stipendi non pagati. Creditori. Gallo e uccellacci vari.

Una settimana da prima pagina per i biancocelesti.

Spuntano fuori gli ispettori giudiziari e tentano di pignorare l’incasso. E quando? Proprio nel giorno in cui il presidente decide di mettere l’entrata gratutita(e non capitava da anni).

Spunta fuori il titolare dell’agriturismo affermando di avanzare 40 000 euro dalla società. Bene. Lo sapevano anche i muri che avanza soldi e quando si fa avanti? Alla vigilia di un match fondamentale.

Rispunta fuori addirittura Gallo portando la sua versione dei fatti in merito alla vicenda dell’agriturismo.

Un bel calderone.

E in tutto questo trambusto ci stiamo dimenticando della nostra squadra.

Quei ragazzi che non hanno ricevuto stipendi per mesi e mesi e sono sempre e comunque scesi in campo.

Quei ragazzi che nonostante tutto e tutti lottano su ogni pallone.

Nonostante le palesi lacune tecniche,cercano con il cuore e la grinta di affrontare qualsiasi avversario.

Nonostante le mille difficoltà riescono ancora a regalarci una nuova vittoria.

Sinceramente poche altre volte ho visto un gruppo così unito.

Forse saranno le difficoltà a rendere più coeso il gruppo e quest’anno sicuramente i momenti difficili non sono mancati.

Vedere la gioia e l’umiltà con le quali vengono a salutarci sotto la Sud fa capire che sono un gruppo davvero unito.

Grazie ragazzi.

La Sud sarà al vostro fianco.

Sempre e Comunque.

E domenica tutti a Sacile. Per chi c’èra la scorsa volta rappresenta un piacevole ritorno.

Bisognava tirar fuori i ciglioni e la sud non è stata con le mani in mano.

E adesso siamo pronti a portare i biancocelesti alla vittoria.

Una nuova partita,una nuova sfida.

Video per i soli veri buongustai.


giovedì 20 marzo 2008

Settimana di pasqua.
Settimana di pausa.
Buongustai,queste è per tutti voi.



venerdì 7 marzo 2008

Volti coperti.Liberi pensieri.



mercoledì 27 febbraio 2008

Scegli la tua domenica preferita!